5 febbraio 2009

In molti vennero

In molti vennero, nel loro cuore scorreva l'ardore di grandi ideali, la vita seppero donare per difenderli, nelle loro battaglie, mai prevalse l'odio ma il senso del dovere e della fedeltà. Nel nome del Maestro percorsero la Via fino all'estremo, giudicati da chi, ergendosi a giudice non aveva alcun titolo per farlo. Il fuoco e la morte non possono distruggere i legami dell'Amore, e ancora il nome del Maestro scorre nei loro cuori, come fonte inesauribile, alimenta il soffio della vita sulle strade del tempo. Ancora quell'alito chiama a raccolta i Fratelli, ancora chiede loro di essere presenti a se stessi e ai loro valori, scritti nel cuore con i caratteri di una fede che non conosce confini di sorta e nell'umanità vede il campo della loro opera. Il mentitore mai cessa la sua opera, i guardiani non possono distrarsi, non possono permettergli di prevalere, nelle file della Luce qualcuno ancora si attarderà, ma l'opera và compiuta.

.